BemAA Wordmark
IT   EN   FR   DE

Bandwidths

BEMaa con Claudio Barborini, Matteo Cazzato, Brian Cigala, Alberto D'Asaro, Mirko Monti

L'obiettivo del progetto è la creazione di una nuova area organica, un polo magnetico legato alla città in grado di essere il primo atto di un programma di rinnovamento urbano. Lo spazio pubblico è stato progettato utilizzando diverse altezze. La torre, il nuovo landmark, è strutturata in modo da essere flessibile per rispondere alle diverse esigenze degli utenti. L'affaccio a nord ha tipologia a "loft", a sud appartamenti popolari per la famiglia di ogni dimensione. La torre contiene anche funzioni sociali per gli abitanti, spazi comuni, una scuola di musica e un centro benessere in cima all'edificio. Il nuovo asilo, che si trova nel seminterrato della torre, è caratterizzato da tre stanze con un giardino interno. I flexybox possono essere piccoli negozi, o il modo di dare una nuova vita sociale della zona rendendola flessibile da ogni punto di vista, una nuova opportunità per creare diversi spazi con soluzioni funzionali infinito, decisi dagli utenti.


Facebook LinkedIn Pinterest Behance Divisare Archilovers

Bruno Egger Mazzoleni
architetti associati
P.IVA 05657970967
© BEMaa 2012
Privacy Policy