BemAA Wordmark
IT   EN   FR   DE

Hidden Garden

Edificio residenziale, Milano 2021

Il nuovo edificio residenziale Hidden Garden, commissionato a BEMaa da Bluestone, si colloca all’interno di un isolato tra viale Gran Sasso, via Filippo Lippi, Piazza Aspromonte e via Garofalo.

Lo spazio tra gli edifici dell’isolato si è nel tempo riempito di volumi di varia natura, fino a raggiungere una disordinata saturazione, il progetto ha quindi l’intenzione di riportare ordine nella composizione in modo da generare due corti laterali attraverso la sostituzione del principale manufatto posto al centro, un grande edificio per uffici, e la ricomposizione delle diverse parti del tessuto, completando dove è possibile i fronti ciechi.

L’intervento di demolizione e ricostruzione andrà a realizzare complessivamente 3.530 mq di superficie, la cui totalità è destinata alla residenza, per un totale di 45 alloggi. Il nuovo edificio si sviluppa per 5-8 piani fuori terra.

L’accesso pedonale avviene sia dalla via Filippo Lippi che da Piazza Aspromonte; i due ingressi sono uniti al piano terra attraverso un sistema di spazi condominiali. Lo spazio aperto all’interno dell’isolato verrà riqualificato e adibito a spazi condominiali e giardini privati. Ad oggi l'area manca di un vero e proprio cortile unitario, a questo scopo viene proposta una strategia insediativa che enfatizzi la caratteristica di “spazi concatenati”, cercando di riqualificare la natura e la configurazione formale degli elementi presenti.

Per non aggiungere ulteriori fattori di confusione, si è utilizzato un linguaggio architettonico il più possibile semplice e sobrio ma che cercasse al contempo di introdurre elementi di qualità sia dal punto di vista materico che compositivo. Il formato di apertura delle finestre dissimula la differenza funzionale dei locali e riserva finestre più ampie alle zone giorno che affacciano su terrazze e balconi. Questi ultimi sono stati proposti con differenti configurazioni, caratterizzando in questo modo le diverse facciate: in particolare, nel corpo longitudinale la facciata sud è caratterizzata da un corpo ordinato di natura più urbana che raggruppa bow windows e balconi, mentre quella nord è segnata da un alternarsi di sbalzi e sistemi vegetali a enfatizzare la natura di cortile interno, mentre l’edificio in altezza è stato mantenuto il più possibile ordinato e compatto. I materiali scelti alternano l’intonaco chiaro, sempre nobilitato da tecniche di posa che gli conferiscano carattere e tettonicità, da parti rivestite in pannelli di intonaco fugato grigio e da altre in lamiera metallica tipo zinco titanio.




Facebook LinkedIn Pinterest Behance Divisare Archilovers

Bruno Egger Mazzoleni
architetti associati
P.IVA 05657970967
© BEMaa 2012
Privacy Policy